Fondazione Luigi Longo


Vai ai contenuti

Menu principale:


chi siamo

fondazione

La Fondazione Luigi Longo viene costituita il 20 settembre 2007 con atto a Rogito Notaio Aldo Ivaldi n. 47.549 del Repertorio e n. 11.684 della Raccolta per volontà del disciolto Partito dei Democratici di Sinistra, ereditando mediante un atto di conferimento da quest'ultimo il fondo di dotazione iniziale costituito dagli immobili già appartenuti al Socio Fondatore e situati nella provincia di Alessandria, l'anno seguente il Socio fondatore ha integrato la sua donazione patrimoniale iniziale, apportando un nuovo immobile, sessantanove quadri, sculture, murales e varia attrezzatura per l'allestimento di eventi e feste. Negli anni seguenti la Fondazione ha acquisito in donazione un nuovo immobile ed ha ottenuto in donazione 95 nuove opere d'arte.

La Fondazione, come da statuto, non ha scopo di lucro ed opera nell'ambito del territorio della Regione Piemonte.

Per volontà del Socio fondatore la Fondazione ha come finalità la promozione di attività volte allo studio, alla ricerca sulla cultura, la formazione e l'innovazione politica ed amministrativa; ed essa si riconosce nei valori e nella cultura della sinistra democratica italiana ed europea.

Siamo persone che dedicano il proprio tempo per il raggiungimento delle finalità che hanno dato vita alla Fondazione e perché crediamo fermamente che la "memoria storica", l'arte e più in generale la cultura siano, come l'acqua e l'aria: "beni comuni", perché ciò che vediamo e ciò che sentiamo sono testimonianza della storia dell'umanità e dei luoghi; e queste testimonianze plasmano ognuno di noi in modo diverso generando quello che siamo e cosa diventeremo.
La memoria, l'arte e la cultura operano sulla nostra intelligenza, sul nostro cuore, sul nostro desiderio, sul nostro essere; per questo riteniamo che debbano essere offerte alla conoscenza ed al godimento collettivo.
Da questo pensiero ha origine tutta la nostra attività: fare memoria e cultura e renderla disponibile a tutti.
Proprio in quest'ottica abbiamo raccolto le opere d'arte, che ci sono state donate, in una collezione d'arte contemporanea denominata VALENTIA, con quest'operazione abbiamo pensato di proporci come promotori di cultura artistica e sede di eventi volti alla diffusione dei linguaggi figurativi contemporanei.
Accanto alla collezione, nel patrimonio costitutivo, ci è stato affidato l'archivio storico, formato principalmente da documenti ed oggetti pervenuti dalle sezioni del PCI, PDS, DS della provincia di Alessandria, oltre a materiale donatoci da singoli militanti, tutto materiale che racconta un pezzo della storia, della vita nella nostra provincia e della nostra nazione.

Il nostro grande sogno è quello di poter regalare ad Alessandria ed alla sua provincia un centro che ospiti in modo permanente e fruibile da tutti il nostro patrimonio storico, artistico e culturale; ma soprattutto vogliamo creare un centro aperto che faccia cultura e dia la possibilità a chi voglia e condivida i nostri valori di avere una casa sempre aperta in cui ritrovarsi e condividere le proprie esperienze e passioni.



Torna ai contenuti | Torna al menu