Fondazione Luigi Longo


Vai ai contenuti

Menu principale:


Contributi da Aziende

fondazione > Io partecipo

Le aziende socialmente responsabili stanno diventando sempre più importanti e riconosciute agli occhi dell'opinione pubblica, pronta a premiare il valore di un impegno rivolto al progresso scientifico, sociale e culturale dell'intera comunità.

Condividere la missione della Fondazione e sostenere concretamente l'attività di finanziamento può arricchire di prestigio e di significato il proprio brand. Un arricchimento che si rende percettibile nei confronti di ogni tipo di interlocutore, dai dipendenti, agli azionisti, ai clienti, ai fornitori.

MONTE DEI PASCHI DI SIENA
Agenzia PACTO - Alessandria
C/C intestato a FONDAZIONE LUIGI LONGO
IBAN IT 84 H 0103010400 00 00 00327344

BANCA POPOLARE DI MILANO
Agenzia Piazza della Libertà - Alessandria
C/C intestato a FONDAZIONE LUIGI LONGO
IBAN IT 74 H 05584 10400 0000 00054465

BANCA NAZIONALE DEL LAVORO

Agenzia Piazza della Libertà - Alessandria
C/C intestato a FONDAZIONE LUIGI LONGO
IT 42 Y 0100510400 00 00 0025403

LE EROGAZIONI DELLE IMPRESE
Anche le imprese (imprenditori individuali, società di persone, società di capitali, enti commerciali, ecc) possono usufruire di vantaggi fiscali per le liberalità a favore del settore culturale e dello spettacolo. In particolare, si possono distinguere tre diversi tipi di erogazioni che consentono tutte la deducibilità dal reddito di impresa.
LE EROGAZIONI LIBERALI PER ATTIVITÀ CULTURALI ED ARTISTICHE
Possono fruire di tale beneficio le imprese che effettuano erogazioni liberali in denaro a favore dello Stato, di enti o istituzioni pubbliche […].
Per tali erogazioni, il soggetto erogatore dovrà presentare alle Soprintendenze di settore competenti apposita istanza, corredata da un dettagliato progetto dell'iniziativa culturale che si intende sostenere finanziariamente, secondo le indicazioni fornite dal Ministero per i beni e le attività culturali con la circolare n. 38 del 19 febbraio 2007. Le attività e le iniziative in argomento devono essere preventivamente autorizzate dal Ministero per i beni e le attività culturali.
LE EROGAZIONI LIBERALI PER I SETTORI DEI BENI CULTURALI E DELLO SPETTACOLO
Possono essere dedotte dal reddito d'impresa, per l'intero ammontare delle erogazioni effettuate, le somme in denaro che le imprese destinano a soggetti operanti nei settori dei beni culturali e dello spettacolo per lo svolgimento dei loro compiti istituzionali e per la realizzazione dei programmi culturali.
Per usufruire dell'agevolazione è necessario che le erogazioni siano effettuate:
- esclusivamente nei confronti dei soggetti individuati dal Decreto Ministeriale del 3 ottobre 2002;
- mediante sistemi di pagamento che consentano lo svolgimento di adeguati controlli quali, ad esempio, conti correnti bancari, postali, vaglia postali, assegni non trasferibili intestati all'ente destinatario dei versamenti e con l'indicazione, nella causale, del preciso riferimento all'art. 100, comma 2, lettera m) del TUIR, oppure all'art. 38 della legge n. 342 del 2000.

Le imprese che effettuano queste erogazioni liberali devono comunicarle entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello di riferimento al Ministero per i beni e le attività culturali e, per via telematica, all'Agenzia delle Entrate riportando le seguenti indicazioni:
- l'ammontare delle erogazioni effettuate nel periodo di imposta;
- le proprie generalità complete, comprensive dei dati fiscali;
- i soggetti beneficiari dell'erogazione.

È previsto che le erogazioni affluiscano allo Stato nel caso in cui i beneficiari non le utilizzino entro il termine di due anni dalla data del ricevimento, per le finalità sopra indicate (restauro e potenziamento delle strutture esistenti, produzione nei vari settori dello
spettacolo).

Per maggiori informazioni e aggiornamenti consultare il sito delle
Agenzie delle Entrate http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/portal/entrate/home

Diventa partner
La partnership è un progetto di "social business" che si basa su valori condivisi.
E' un terreno nel quale identificare obiettivi comuni che si traducono poi in nuovi progetti sostenibili. La partnership è una scelta strategica che può aiutare, con continuità, il miglioramento e la valorizzazione delle relazioni con i principali interlocutori del proprio universo.

Contattaci per ideare con noi la tua partecipazione: com&mark@fondazioneluigilongo.it

Il/La sottoscritto/a è informato/a, ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e successive modi?cazioni (Codice in materia di protezione dei dati personali; infra: Codice), che il Titolare del trattamento dei dati personali è la Fondazione Luigi Longo con sede a Alessandria, in Spalto Marengo 44 – Palazzo Pacto. E' altresì informato/a che i dati compresi nella presente dichiarazione saranno utilizzati per le attività promosse dalla Fondazione sulla base dei principi e delle regole statuarie. Tra le attività per cui i dati potranno essere utilizzati rientrano: l'invio di materiali informativi e comunicazioni di promozione delle attività svolte, nonché iniziative di raccolta fondi, informazioni su manifestazioni, incontri, assemblee, dibattiti, conferenze, convegni e simili, vendita di gadget, pubblicazioni o altro materiale attraverso l'invio di posta, mail, sms o attraverso contatti telefonici effettuati direttamente, per interposta struttura o pre-registrate, autorizzati dal Titolare.:
Consento la registrazione nel registro pubblico dei donatori della Fondazione Longo pubblicato sul sito www.fondazioneluigilongo.it/albo sponsor*:

Torna ai contenuti | Torna al menu