Fondazione Luigi Longo


Vai ai contenuti

Menu principale:


Luigi Longo

attività > pubblicazioni

E:\fondazione\sito2013\attività\pubblicazioni\longo\copertina longo.jpg
Error File Open Error

Luigi Longo: una vita partigiana

Autore: Alexander Hobel
Editore: Carocci
Collana: Studi storici Carocci
Data di Pubblicazione: novembre 2013
ISBN: 9788843069729
Pagine: 376


IL LIBRO
La vita di Luigi Longo si identifica in misura rilevante con la storia del Partito comunista italiano, ma rappresenta anche un itinerario emblematico della storia del Novecento. Della sua ricchissima biografia, finora poco esplorata, questo volume ricostruisce la prima metà, gli "anni eroici" 1900-1945: dalla Torino operaia di Gramsci e dell'occupazione delle fabbriche ai vertici della Gioventù comunista, all'attività clandestina, alla guida del Centro estero giovanile e poi dell'organizzazione del PCd'i, tra la Svizzera e la Francia. Dalla Mosca del Comintern alla Parigi del Fronte popolare, dalla guerra di Spagna - durante la quale è alla testa delle Brigate internazionali - alla Resistenza - che pure lo vede al vertice delle Brigate Garibaldi e del Corpo volontari della libertà -, "Gallo" vive da protagonista momenti decisivi del secolo breve, assieme alla sua compagna Teresa Noce e ad altri dirigenti comunisti come Pietro Secchia e Palmiro Togliatti, col quale proprio in questi anni si delinea un asse destinato a durare anche nel secondo dopoguerra
.

AUTORE
Alexander Hobel
È dottore di ricerca in Storia presso l'Università Federico ii di Napoli e studioso di Storia del movimento operaio. Borsista della Fondazione Luigi Longo nel 2010-2012, collabora con la Fondazione istituto Gramsci. Curatore del libro Il Pci e il 1956 (La Città del Sole, 2006), è autore del volume Il Pci di Luigi Longo (1964-1969) (ESI, 2010).

INDICE
Ringraziamenti e fonti consultate
Prefazione di Aldo Agosti
1. Da Fubine a Torino. "Lo studente" diventa comunista(1900-20)
L'infanzia, la formazione, l'avvicinamento al socialismo/Da giovane socialista a giovane comunista
2. Dirigente della FGCI. La lotta allo squadrismo fascista e il primo viaggio a Mosca (1921-22)
Il Congresso di Livorno e quello di Fiesole/Primi passi da dirigente della FGCI/I problemi della propaganda, la "conquista delle masse", le "squadre comuniste"/Il primo viaggio a Mosca e il IV Congresso del Comintern
3. Nella clandestinità, responsabile della FGCI nel Nord Italia. Il distacco da Bordiga, il Congresso di Lione, l'incarico nel KIM (1923-26)
Il primo arresto/Il distacco da Bordiga/Il Congresso di Lione/Rappresentante della FGCI al KIM
4. Alla guida del Centro estero della FGCI. Il confronto con Togliatti, le premesse della svolta (1927-28)
Il dibattito sulla rivoluzione italiana. Il confronto a Mosca, la lettera di Longo/Tra Parigi e la Svizzera, a capo del Centro estero FGCI. Il dibattito sulla "lotta per la pace" e Assemblea repubblicana/La II Conferenza del partito e quella della FGCI/Nuove discussioni tra Mosca e la Svizzera. Una missione in Italia
5. Protagonista della svolta (1928-30)
Al VI Congresso del Comintern/L'arresto in Svizzera e la ripresa del dibattito sull'organizzazione/Il plebiscito fascista, la giornata del 1° agosto, il X Plenum/Il caso Tasca e il rapporto Gallo sull'organizzazione del partito/L'asse con Togliatti, lo scontro con i "tre", la "svolta"
6. Responsabile dell'organizzazione (1930-32)
La svolta alla prova/Il IV Congresso del PCd'I/I problemi dell'organizzazione, la polemica con GL/La "svolta nella svolta" e la dimensione internazionale della lotta
7. Tra Mosca e Parigi. Rappresentante italiano al Comintern, protagonista dell'unita d'azione (1933-36)
A Mosca, rappresentante italiano nella IC. La corrispondenza con Togliatti/Il ritorno a Parigi e il patto d'unita d'azione col PSI/Dall'unita d'azione ai fronti popolari. Il VII Congresso della IC, la lotta contro la guerra d'Etiopia, il confronto con Rosselli/I problemi della politica unitaria, l'asse Mussolini-Hitler
8. Nella guerra di Spagna, alla testa delle Brigate internazionali (1936-39)
L'inizio del conflitto. Commissario politico della XII Brigata/Da Albacete a Guadalajara. Ispettore generale delle Brigate internazionali/L'incontro di Annemasse e il ritorno in Spagna/L'ultimo anno di guerra
9. L'Unione popolare, il Vernet, Ventotene (1939-43)
Il ritorno in Francia, l'esperienza dell'Unione popolare al Vernet/Nelle mani del nemico. Da Regina Coeli a Ventotene
10. Alla guida della lotta di Liberazione (1943-45)
Il confronto tra i centri dirigenti del PCI, l'inizio della Resistenza, i distaccamenti "Garibaldi"/Tra lotta partigiana e mobilitazione operaia. La riflessione sui CLN/Alla guida della lotta di Liberazione/Sulla via dell'insurrezione nazionale
Indice dei nomi


Torna ai contenuti | Torna al menu